[Review Party] Prova d'innocenza di James Patterson e Andrew Gross - Tre60


Trama
La vita di Ned Kelly sembra andare a gonfie vele.Il suo lavoro lo fa sentire sempre in vacanza – si prende cura dei bagnanti in un lussuoso resort a Palm Beach – e ha conosciuto da poco l'australiana Tess, seducente, ricchissima e disponibile. Ma soprattutto gli si è appena presentata l’occasione di sistemarsi per sempre. Un milione di dollari lo aspetta se riuscirà a distrarre la polizia durante una rapina nella villa di un collezionista d’arte.Ma qui cominciano i guai. Anzitutto non c'è nulla da rubare, dato che i dipinti sono misteriosamente spariti. Poi i suoi quattro complici vengono assassinati, a uno a uno. Infine Tess è ritrovata senza vita nella suite del suo hotel. Accusato di omicidio, Ned è ricercato dall’Fbi e deve fuggire da tutti e da tutto. Il suo unico obiettivo è provare la sua innocenza. Il suo unico aiuto è Ellie, una poliziotta determinata e pronta a infrangere le regole. Ma chi sta tramando contro di lui? 


La mia opinione
Buongiorno lettori e lettrici! Oggi in occasione del Review Party dedicato al romanzo “Prova di innocenza” torniamo a parlare di lui: James Patterson!
Io come sapete l’ho scoperto da pochissimo, ma ogni volta che leggo un suo libro, adorando il genere, rimango sempre entusiasta, per cui devo assolutamente recuperare tutti i suoi romanzi!
In quest’ultimo viene raccontata la storia di Ned Kelly, un giovane ragazzo che lavora come bagnino a Palm Beach, con un passato oscuro segnato da familiari che entrano ed escono dal carcere.
L’apparente tranquillità di Ned finirà nel momento in cui con i suoi amici di infanzia decideranno di mettere a segno un colpo che li farà diventare ricchi: rubare dei dipinti famosissimi e di valore inestimabile. Qualcosa, tuttavia, andrà storto e Ned si troverà a scappare per l’America braccato dall’FBI, con un obiettivo fondamentale: quello di dimostrare a tutti la verità e la sua innocenza.
Come potete vedere dalla storia, si tratta sicuramente di un romanzo adrenalinico e molto coinvolgente. Non potete non immergervi nelle vicende di Ned e patteggiare per lui: perché si sa, anche se cerchiamo di essere sempre dalla parte del bene, almeno nella vita reale, nella fantasia un affascinante ex piccolo criminale non può non starvi simpatico.
Io ho avuto subito una sensazione di empatia nei confronti di questo personaggio, anche se devo dire che la sua “nemica”, l’agente dell’FBI Ellie, mi ha fatto altrettanta tenerezza.
Come vi ho anticipato non ho tantissima esperienza di Patterson, però devo dirvi che, seppur mi sia piaciuto, l’ho trovato meno entusiasmante rispetto all’ultimo letto. Tuttavia, è sempre una di quelle letture da leggere tutta d’un fiato: il classico caso in cui vorreste tanto chiudere il libro, ma poi siete troppo curiosi e dovete leggere il capitolo successivo. Un capitolo tira l’altro: ormai ho imparato a chiamarlo “Effetto Patterson” e voi?
Buona lettura!

Voto finale: 4/5

Commenti

Posta un commento