lunedì 13 novembre 2017

[Recensione] L'altra linea della vita di Roberta Cuttica con Flavio Troisi - Mondadori




Trama
Leon ha sedici anni, una bella famiglia e tutta la vita davanti, ma sta per perdere la persona cui tiene di più al mondo, Sylvia, la sua migliore amica, minata da una grave malattia. Prima di andarsene, la ragazza gli regalerà un diario fitto di parole preziose, che lo guideranno in un viaggio disseminato di incontri sospesi fra realtà e magia. Comincia così per Leon un'avventura senza respiro, dove un ruolo sorprendente e fondamentale sarà giocato dal diario ricevuto in dono. Un viaggio rocambolesco, in cui il ragazzo si imbatterà in una selva di personaggi indimenticabili e dovrà decidere a ogni passo se seguire la strada principale, la più battuta, oppure un altro percorso, costellato di ispirazioni ineffabili e decisioni temerarie in grado di cambiare la sua vita per sempre. "Realismo è il nome che la maggioranza dà alla propria versione della realtà, la linea della vita seguita dai più. Ma esiste un'altra linea, visibile a te soltanto, a patto che decidi di imparare a coglierla. Indica un'altra direzione, la tua, e conduce a mete inimmaginabili.”

La mia opinione
Il romanzo di Roberta Cuttica, L’altra linea della vita, con la collaborazione di Flavio Troisi, è davvero uno dei romanzi più originali che potete trovare in circolazione negli ultimi tempi.
L’autrice ci racconta del viaggio di Leon, un adolescente di 16 anni, con una famiglia perfetta, che si trova davanti ad un dolore difficile da affrontare, a qualunque età: la perdita, quella di Sylvia la sua migliore amica. Prima di lasciarlo, Sylvia gli affida un diario, dicendo a Leon che dentro troverà tutte le risposte.
Il diario lasciato da Sylvia è davvero straordinario: non appena Leon lo apre, trova subito una risposta, capisce come deve proseguire e quale sarà la sua strada.
In questo suo viaggio incontrerà tantissimi personaggi diversi: alcuni di loro cercheranno di dissuaderlo, metteranno ostacoli a quello che è il suo destino, cercando di impedirgli di seguire la sua strada, quella invisibile alla maggior parte delle persone.
Roberta Cuttica è co-owner di HRD Training Group, società leader in europa nel settore del coaching e dello sviluppo personale. La sua formazione è evidente nei bellissimi passi tratti da “Il quaderno dell’ispirazione”, che ho trovato davvero emozionanti e ispiranti. Ne vorrei condividere una con voi, per farvi capire di cosa si tratta:

“Le persone che credono nell’AMORE sono quelle che sognano il "per sempre", ma credono nell’"adesso", quelle che vivono appieno i sentimenti e si danno senza esitazioni, quelle che si fanno tante domande, ma vogliono una sola risposta, quelle che hanno paura di soffrire e amano comunque, amano sempre, amano ancora”.

L’autrice per la prima volta si è voluta mettere in gioco raccontando, attraverso gli occhi di Leon, se stessa e suo mondo e, per quanto mi riguarda, è riuscita in pieno nel suo obiettivo.
Un romanzo tra realtà e fantasia, che vi emozionerà in ogni singola pagina.



Voto finale: 4/5

Nessun commento:

Posta un commento