mercoledì 1 novembre 2017

[Recensione] Una rosa per un santo di Agnese Scappini - Bertoni editore



Trama
Rosa, la semplicità e la forza del suo nome, raccontano la sua storia. Vissuta sin da piccola in una campana di vetro, una vita da super protetta seppur oscura, un padre padrone integerrimo e rigoroso, un fidanzato altrettanto privo di scrupoli, la rendono una ragazza di altri tempi, docile e serena; fino ad una notte. Quella notte che cambia completamente la sua vita, quando incontra Nicolaij, un uomo tanto complesso quanto ambiguo, due nomi e due anime sembrano caratterizzarlo ma alla fine sarà una ad avere la meglio e da quel momento diventerà artefice del destino di lei. Ma può il sentimento più elevato nascere dall'atto più vile?Questa è la storia di un amore, come tutti, tormentato, ma la cui energia vive nella purezza di quelle due volontà.

La mia opinione
Il romanzo di Agnese Scappini, Una rosa per un santo, ci trasporta nel mondo di Rosa, una ragazza giovanissima che nella vita è sempre stata reclusa e protetta dal padre e dal fidanzato. Non ha mai saputo la motivazione di questo suo stile di vita, che l’ha costretta a stare in casa o ad uscire sempre accompagnata da uno degli uomini della famiglia. Tuttavia, Rosa ha ha sempre obbedito senza fare domande.
Tutto questo continua fino alla notte in cui la sua vita verrà completamente stravolta e Rosa, oltre a scoprire piano piano tutti i segreti che si nascondono nella sua vita, conoscerà Niko, un poliziotto affascinante ed enigmatico, che sembra avere quale unico scopo quello di proteggerla.
Il romanzo ha sicuramente il pregio di avere una trama molto originale e romantica, accompagnato da colpi di scena inaspettati. Ho apprezzato molto la storia, sia per l’originalità, sia per lo stile diretto dell’autrice, che riesce a far emergere completamente il lettore nella trama. Qualche refuso avrebbe sicuramente meritato un lavoro di editing più intenso, ho trovato errori che nei romanzi non dovrebbero esserci, ma che possono sicuramente essere corretti in una successiva edizione.
Chi mi segue da tempo, sa che non amo le scene esplicite di sesso che, in questo caso, sono abbastanza presenti. Ovviamente, come dico sempre, si tratta di gusto personale, e che al contrario (il bello di essere tutti diversi!) potrebbe essere apprezzato da altre lettrici.
In complesso, lo ritengo un libro che può entusiasmare le lettrici romantiche, in quanto la trama, come anticipato, è sicuramente originale e coinvolgente. La storia di Rosa e Nico è appassionante, io l’ho letto in poco tempo perché ero curiosissima di scoprire la fine. Con qualche aggiustamento di editing e se siete delle lettrici che amano sognare con le storie d’amore sicuramente vi piacerà!


Voto finale: 2/5 (voto determinato più che altro dai refusi, per l’originalità della trama sarebbe stato più alto, ma una revisione è necessaria prima di potervelo consigliare)

Nessun commento:

Posta un commento