[Recensione] Calengol di Dania De Luca - Booksprint edizioni



Trama
Il romanzo, puramente fantasy, che è ambientato tra la bellezza della Riviera Ligure, la foresta incantata degli elfi e il mondo nomade circense, racconta le avventure dei gemelli Lily e Lucien. Le loro vite saranno stravolte dalla scoperta di alcuni segreti: scopriranno infatti di essere diversi rispetto a ciò che credevano. Nel loro percorso di crescita vedranno i loro corpi cambiare e le loro menti mutare, incontreranno temibili nemici, troveranno l’amore e scopriranno nuove amicizie.

La mia opinione
Il romanzo “Calengol” di Dania De Luca è il primo libro di una giovane scrittrice ligure, da sempre appassionata di lettura (specialmente del genere fantasy) che, pochi anni fa, ha deciso di condividere le storie nate dalla sua fantasia con il pubblico.
"Calengol" è uscito a marzo 2018 con la casa editrice Booksprint e racconta la storia di Lily e Lucien, due giovani circensi che, grazie alle loro particolari abilità da trapezisti, riescono ad ogni spettacolo ad incantare il pubblico con numeri memorabili.
Le cose, però, stanno per cambiare con l’avvicinarsi del loro venticinquesimo anno di età, perché i due giovani non conoscono la loro vera natura e non sanno che la vita del circo, caratterizzata da continui spostamenti, amicizie e amori che durano troppo poco, sta, infatti, per finire. 
Mentre si trovano con il Circo a Bordighera, nella Riviera Ligure, i due inizieranno ad accorgersi di trasformazioni fisiche e si renderanno pian piano conto di avere dei poteri che li differenziano dalle persone comuni. 
Al loro fianco in questo processo di trasformazione ci sarà Pavel, un uomo molto particolare, anche lui con delle doti fuori dal comune, che li aiuterà a prendere consapevolezza delle loro vere origini, ma, soprattutto, ad affrontare gli ostacoli nei quali si imbatteranno
Pur essendo un romanzo fantasy, l’autrice si focalizza anche su altri temi, come il legame tra i fratelli. In particolare, racconta la particolare relazione che sembra instaurarsi alla nascita tra due gemelli, come Lily e Lucien, che riescono a comunicare pur senza parlarsi. Non manca poi una bellissima storia d’amore che avrà come protagonista proprio Lily, che da grande lettrice ha sempre amato sognare dietro ai racconti dei romanzi d’amore, ma che, complice la vita nomade derivante dal suo lavoro, non è mai riuscita a vivere in prima persona. 
Particolarmente apprezzabili poi sono le descrizioni dei luoghi, specialmente della Liguria, regione natale dell'autrice che riesce a trasmetterne la bellezza e l'amore che lei prova per quei luoghi. 
Dania De Luca, per essere al suo primo romanzo, ha sicuramente delle ottime idee, una fantasia senza fine che la rende perfetta per il genere fantasy. Tuttavia, nonostante un ottimo potenziale, il linguaggio colloquiale da lei scelto, pur essendo spesso divertente, risulta ancora acerbo e avrebbe avuto necessità di un lavoro di editing più accurato.
La fine del libro, che non vi anticipo, lascia presagire un seguito. La curiosità nascente dalla storia raccontata in Calengol mi fa ben sperare che l'autrice continui a scrivere, facendo magari revisionare questa prima versione del libro che, come anticipato, pur meritando una lode per le idee dell’autrice, richiederebbe uno sforzo editoriale maggiore. 

L’autrice
Dania De Luca nasce a Ventimiglia il 21 Settembre 1975. Vive nel Ponente Ligure ove è titolare di un’agenzia di Servizi Immobiliari. Per creare il mondo di Calengol si è ispirata alle cose che l’affascinano come le foreste incantate degli elfi, le storie d’amore e di amicizia. La lettura è la sua grande passione.

Commenti