mercoledì 4 maggio 2016

[Blog Tour] Ross Poldark di Winston Graham. Settima tappa: Poldark - Il libro 70 anni dopo


Buongiorno lettori e lettrici! Sono davvero felicissima di poter ospitare nel mio blog l'ultima tappa di questo favoloso Blog Tour che ha avuto come protagonista il libro, attesissimo da molti in Italia, Ross Poldark di Winston Graham, per la prima volta in Italia in traduzione integrale per Sonzogno. Il mio compito è quello di parlarvi del romanzo in anteprima, perché da domani potrete trovarlo in tutte le librerie. Vi anticipo che è in assoluto uno dei libri più belli che ho letto negli ultimi mesi! Spero quindi di riuscire a trasmettervi almeno un po' della passione che mi ha accompagnata nella lettura del romanzo, perché merita davvero di essere scoperto.


Trama
Cornovaglia, 1783. Ross Poldark, figlio di un piccolo possidente morto da poco, torna a casa, esausto e provato, dopo aver combattuto per l’esercito inglese nella Rivoluzione americana. Ora è un uomo maturo, non più l’avventato ed estroverso ragazzo che aveva dovuto abbandonare l’Inghilterra per problemi con la legge. Desidera soltanto lasciarsi il passato alle spalle e riabbracciare la sua promessa sposa, la bella Elizabeth. La sera stessa del suo arrivo, però, scopre che, anche a causa di voci che lo davano per morto, la donna sta per convolare a nozze con un altro uomo. Non solo: Nampara, la casa avita, si trova in uno stato di abbandono, cui ha contribuito anche una coppia di vecchi servi, fedeli ma ubriaconi. Devastato dalla perdita del suo grande amore, Ross decide di rimettere in sesto Nampara e di concentrarsi sugli affari che il padre ha lasciato andare a rotoli, tornando a coltivare le terre e lanciandosi nell’apertura di una nuova miniera. Viene aiutato dall’affezionata cugina Verity, dai due servi e da Demelza, una rozza ma vivace ragazzina che ha salvato da un pestaggio e che, impietosito, ha preso a lavorare con sé come sguattera. Nella terra ventosa di Cornovaglia – aspra quanto la vita dei suoi minatori, percorsa dai fremiti di nuove sette religiose e afflitta da contrasti sociali – si intrecciano i destini dei membri della famiglia Poldark, primo fra tutti il forte e affascinante Ross, ma anche della gentile Verity, di Elizabeth, tormentata da segrete preoccupazioni, e di Demelza che, diventata una bellissima donna, è determinata a conquistare il cuore dell’uomo che le ha cambiato la vita.

                                           Poldark – Il libro 70 anni dopo

Ross Poldark è stata un’incredibile scoperta per me. Avevo già sentito parlare della serie TV (ancora inedita in Italia), ma non ero a conoscenza della saga, anche perché, come noterete dal titolo di questa tappa, il libro è stato scritto ben 70 anni fa, nel 1945. In questi giorni mi sono potuta immergere pienamente in questa storia e vi assicuro che quando finirete questo primo romanzo vi chiederete come avete fatto a stare senza Ross Poldark per tutto questo tempo. 
Io mi sono innamorata della storia e del personaggio. Non voglio raccontarvi troppi dettagli della trama, per lasciarvi il gusto di scoprirla pagina dopo pagina, in modo che il romanzo si riveli a voi in tutta la sua bellezza.
Voglio parlarvi, però, dei personaggi principali, specialmente di quelli che mi hanno catturata. Il primo è, ovviamente, Ross Poldark. Lo ammetto, ho provato a non pensare ad Aidan Turner (l’attore che interpreta Poldark nella serie TV) mentre ero immersa nella lettura, ma trovo che sia semplicemente perfetto nel ruolo e quindi non riuscivo a non identificarli.

Ross Poldark è un protagonista che riuscirà a conquistarvi immediatamente. Tornato in Cornovaglia, una terra davvero affascinante, dopo aver combattuto nell’esercito inglese, ha solo un sogno. Quello di dedicarsi alla casa e ai terreni, specialmente alle miniere, ricevute in eredità dal padre, e sposare la sua amata Elizabeth, una ragazza che conosce sin da piccolo e con la quale si era scambiato la promessa di un futuro insieme. Purtroppo, però, a causa delle voci che lo hanno dato per morto, Elizabeth ha smesso di aspettarlo e sta per sposare un altro.
"Era partito, impaziente di fare nuove esperienze e certo di una sola cosa, l'unica davvero importante: che al suo ritorno avrebbe trovato Elizabeth ad attenderlo."
Sono rimasta davvero sorpresa dalla reazione di Ross. A primo impatto, infatti, sembra un uomo burbero e poco sentimentale, ma già dalla delusione che prova per la perdita del suo grande amore, si rivela un ragazzo tenero ed empatico. Ma non è solo il cuore infranto che vi farà amare Poldark e che ve lo farà sentire così vicino. In un epoca dove le distinzioni tra classi sociali sono nette e causa di discriminazioni, Ross, incurante delle malelingue, si prodiga per il prossimo, soprattutto se si tratta di persone deboli. Non si può non amarlo, perché, dietro ai suoi modi bruschi e apparentemente cinici, nasconde un gran cuore.
Sarà così un sostegno per i minatori che lavorano per lui, ai quali non solo cercherà di dare sempre la giusta paga, ma che aiuterà in ogni modo.
"Tu e tuo padre siete sempre stati diversi dagli altri. Ma soprattutto tu. (...) Sei per metà gentiluomo e per metà uno di loro. E poi aiutando Jim Carter e dando da mangiare alla gente..."
E sarà come un fratello per sua cugina Verity, che è un altro personaggio che ho amato tantissimo. Una ragazza sfortunata, che non ha mai avuto ammiratori e che, pertanto, sembra essere destinata a trascorrere il resto della sua vita ad occuparsi del padre e del fratello. Verity è timida, silenziosa, ma allo stesso tempo è forse quella che conosce più di tutti Ross. È un sentimento reciproco, perché Ross sente di potersi fidare di lei e confidarsi.
"Verity non è così" disse Ross. "Sa guardare più in profondità. Io e lei ci assomigliamo molto".
L’altruismo di Ross Poldark emergerà anche all’inizio della storia, quando decide di salvare una ragazzina appena tredicenne dai maltrattamenti del padre. Dopo aver visto i lividi sulla sua schiena, Ross decide di portarla a casa per assumerla come sguattera e così salvarla. Ma Demelza col tempo si trasformerà da tredicenne magra e denutrita in una ragazza affascinante che cercherà di conquistare il cuore di Ross, nel frattempo ormai apparentemente congelato a causa della delusione provata con Elizabeth.
Demelza è in assoluto uno dei personaggi che affascina di più nella storia. Crescendo, da ragazzina che non ha ricevuto un educazione, si trasforma in una ragazza dolce, ma allo stesso tempo coraggiosa e pronta ad imparare alla svelta, con la sua curiosità innata e la sua sete di sapere.
Alle storie dei protagonisti si intrecciano quelle di diversi personaggi minori, che, accompagnate allo stile impeccabile dell’autore, permettono di immergersi completamente in quella che è l’Inghilterra di fine 700, con delle leggi talvolta assurde, con il ruolo della donna ancora considerata inferiore rispetto agli uomini che comandano, con l’estrema povertà dei minatori, che si ammalano sempre più spesso pur di portare a casa quanto sufficiente per sopravvivere.
In questo mondo, Ross Poldark si staglia come un vero e proprio “eroe” locale, che cerca sempre di aiutare il prossimo senza farsi condizionare da l’inferiorità dei ruoli, che siano di classe o di genere.
Penso che sia in assoluto uno dei romanzi più belli letti negli ultimi mesi. Per questo mi sento di consigliarlo a tutti, perché ritengo che sia una saga avvincente che chiunque, per un motivo o per un altro, finirà per amare. 




Giveaway
Le sorprese non sono finite qui... Se avete seguito le altre tappe saprete che avete la possibilità di vincere una copia del romanzo, semplicemente compilando il form qui sotto e seguendo tutte le regole!

a Rafflecopter giveaway


Per chi si fosse perso le tappe precedenti, condivido il calendario del Blog Tour, che vi permetteranno di conoscere tante cose su Ross Poldark e il suo mondo!



25 commenti:

  1. E stato un bellissimo Blogtour, quest'ultima tappa e molto bella si vede che ti e piaciuto tantissimo (soprattutto Ross). Sarà sicuramente una bellissima lettura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo consiglio tantissimo, ora non vedo l'ora di buttarmi nella serie TV :)

      Elimina
  2. Partecipo! :-) Luca

    RispondiElimina
  3. Complimenti a tutte le blogger che hanno organizzato il tour - già mi ispirava per le atmosfere che ricordano "Orgoglio e Pregiudizio" e in generale la Austen, ma voi siete proprio riuscite ad accendere la mia curiosità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per averci seguite! Spero che se leggerai il libro rispecchi le tue aspettative :)

      Elimina
  4. sicuramente hai centrato l'obiettivo: sei riuscita a esprimere e trasmettere quanto questo romanzo ti sia piaciuto! Finalmente, tra non molto, potremo avere anche noi tra le mani la nostra copia e poter apprezzare ancora di più i personaggi, ai quali ci siamo già affezionati!
    BT finito troppo in fretta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuto! Sì sarebbe bello che durassero ancora di più :)

      Elimina
  5. una delle migliori tappe del blog complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marianna sono contenta che ti sia piaciuta :)

      Elimina
  6. Non vedo l'ora di leggerlo,tappa finale con i fiocchi;sappi che anch'io leggendolo assocerò a Ross il volto di Aidan Turner. Complimenti per questo bellissimo blog tour

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Michela per averci seguite! Eh sì poi Aidan non è neanche male, fa piacere associarlo :)

      Elimina
  7. molto bello questo blogtour..e questa tappa finale è stata veramente all'altezza delle altre..complimenti a tutti i blog che hanno partecipato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Isabella, è un piacere farci scoprire le nostre passioni e condividerle :**

      Elimina
  8. bellissimo davvero, mi piacerebbe tanto immergermi in quei posti e in quelle emozioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne vale davvero la pena :) ora ho il desiderio di andare in Cornovaglia!!

      Elimina
  9. Un blogtour bellissimo, mi ha fatto davvero sognare e scoprire mondi e scenari stupendi!Un romanzo da leggere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuto e grazie per averci seguite! Sì è una saga che merita sicuramente, finalmente l'hanno portata anche qua :)

      Elimina
  10. Bello...speriamo...mi piacerebbe leggerlo.

    RispondiElimina
  11. Un aspetto che mi incuriosisce particolarmente del romanzo è il fatto che descriva la realtà sociale dell'epoca, come la condizione dei minatori o quella delle donne. Comunque ho seguito con piacere tutte le tappe, brave!

    RispondiElimina
  12. Sono davvero contenta di aver partecipato a questo blogtour,anche questa tappa è stata magnifica come le altre! Sarà un piacere leggere questo romanzo

    RispondiElimina
  13. Sono davvero contenta di aver partecipato a questo blogtour,anche questa tappa è stata magnifica come le altre! Sarà un piacere leggere questo romanzo

    RispondiElimina
  14. Bellissima tappa ma anche bellissimo blogtour! Ho amato tantissimo la serie e sono davvero felice di aver scoperto questa storia ed i suoi stupendi personaggi! Non posso dire di non essere innamorata anche io di Ross e non solo grazie ad Aidan xD Ora non vedo l'ora di leggere anche il romanzo!

    RispondiElimina
  15. Complimenti a tutte le blogger che hanno organizzato questo fantastico blog Tour.
    Quest'ultima tappa non ha fatto altro che aumentare la mia curiosità di leggere questo romanzo.

    :)

    RispondiElimina
  16. Complimenti per la tappa :)
    Cosa dire, ho conosciuto la saga dei Poldark grazie alla recente serie tv e ne sono rimasta davvero colpita. A parte la presenza di grandi personaggi, mi piace quando in un romanzo si analizza l'epoca storica in qui è ambientato: gli usi, i costumi, le dinamiche sociali e tutto ciò che ne consegue. Che dire, sono arrivata alla fine di questo splendido blog tour con la speranza di leggere presto questo romanzo (incrocio le dita per il giveaway e, soprattutto, affinché la serie non venga interrotta) :)

    RispondiElimina
  17. Mi ispira sempre di più questo romanzo!! :)

    RispondiElimina