lunedì 2 maggio 2016

[Recensione] I Mercanti dell'Apocalisse di L.K. Brass


Trama
Un complotto che sta dissanguando la BCE, un uomo dimenticato da anni che lotta per ottenere risposte. Spionaggio, speculazioni finanziarie e colpi di scena in un mystery ad altissima tensione.
I Mercanti dell'Apocalisse, il primo romanzo thriller di L.K. Brass ambientato nel mondo spietato dell'alta finanza dove nessuna legge vale per contrastare le azioni di operatori finanziari pronti a tutto per raggiungere i loro scopi.
Daniel, geniale matematico, ha raggiunto il successo e tutto ciò che un uomo può desiderare, ma una breve telefonata cambierà la sua vita per sempre. Una terribile sciagura aerea e un attentato da cui si salva quasi per miracolo gli fanno capire di essere rimasto invischiato in qualcosa di oscuro e mortale. L’unico modo per proteggere se stesso e la figlia Isabel, la sola della sua famiglia a essere sopravvissuta, sarà scomparire. Anni dopo, vivendo sotto falso nome alla ricerca di chi gli ha distrutto la vita, si imbatterà in una nuova scia di morte e in un complotto che sta dissanguando la BCE e le economie europee. Con l’aiuto insperato di una giovane e brillante operatrice finanziaria, Daniel lotta per ottenere risposte. Fra spionaggio informatico, prodigiose fughe con la macchina e abili travestimenti, riuscirà a ricomporre tutte le tessere di quell’inquietante mosaico? 
Denaro, amore, intrighi e speculazioni si intrecciano in un thriller finanziario che ci terrà incollati fino all'ultima pagina.

La mia opinione
Ho scoperto questo romanzo recentemente, grazie al Blog Tour della settimana scorsa, in occasione del quale il mio blog ha ospitato la quarta tappa con l’estratto più bello. Devo dire che è stata una piacevole sorpresa, l’autore si è conquistato una nuova lettrice e spero di leggere al più presto altri suoi romanzi.
L.K. Brass ci regala un thriller emozionante e dalla trama originale. Protagonista è Daniel, un uomo con grandi capacità matematiche e informatiche che in passato ha lavorato anche per l’Interpol, prima di dedicarsi ad una azienda tutta sua. Il suo lavoro passato, tuttavia, farà sì che si scontri involontariamente in un complotto più grande di quanto lui stesso possa immaginare e con delle terribili conseguenze per lui e la sua famiglia. Dopo che gli vengono portati via la moglie e i figli più piccoli in un “incidente” aereo, probabilmente non dettato solo dal caso, Daniel decide di scomparire e crearsi altre identità per preservare la vita dell’unica figlia rimastagli, la piccola Isabel.
Il suo obiettivo, da quel momento in poi, è quello di scoprire chi ci sia dietro i terribili avvenimenti che lo hanno colpito. Qui la sua strada si incontrerà con quella di Anna Laine, un funzionario della BCE che, nell’eseguire una serie di operazioni finanziarie, si è trovata, suo malgrado, ad essere testimone inconsapevole del complotto che sta minando l’intera economia europea e che rischia di provocare una crisi finanziaria peggiore di quella che ha colpito il mercato immobiliare degli Stati Uniti nel 2008.
Leggendo il romanzo sarete completamente coinvolti dal protagonista, Daniel, un uomo che ha dovuto sacrificare tutto per la figlia, compreso il suo rapporto con lei. Daniel è ormai un fantasma, vive in completa solitudine e suoi i sentimenti verso qualsiasi altra persona si sono quasi del tutto assopiti. Ho amato il suo altruismo e l’amore incondizionato verso la figlia, così forte da portarlo a rinunciare alla sua vita da persona “normale”.
L’incontro con Anna gli farà ricordare l’importanza di avere accanto qualcuno e di potersi sentire nuovamente a casa, semplicemente trascorrendo delle giornate nello stesso posto con una persona con cui puoi condividere quasi tutto.
I due lotteranno insieme, non senza difficoltà, per scoprire la portata della frode e chi sono i personaggi corrotti. La corruzione, una delle tematiche centrali del romanzo, sarà uno degli ostacoli maggiori, in quanto si arriva ad un punto in cui i protagonisti diventano quasi paranoici, non sapendo di chi si possano fidare.
Lascio scoprire a voi come si svilupperà la storia di Daniel e Anna, se finalmente i buoni riusciranno a sconfiggere i “cattivi”, quelli che nel mondo scientifico venivano definiti “I mercanti dell’Apocalisse”, proprio perché, con una serie di operazioni finanziarie illecite, stavano letteralmente dissanguando la BCE e le economie europee.

Lo stile dell’autore è scorrevole e coinvolgente. L’unica parte “difficile” è quella relativa alle operazioni finanziarie, che denotano che si tratta di un romanzo scritto da un esperto del settore e che non sono del tutto comprensibili da chi è estraneo a queste logiche. I tecnicismi utilizzati, tuttavia, non rendono mai il libro pesante, perché sono ben armonizzati con la suspense che caratterizza il romanzo e che vi terrà con il fiato sospeso fino alla fine. 

Nessun commento:

Posta un commento