domenica 29 maggio 2016

[Recensione] Le lettere che non hai letto di Francesca Francisconi


"Mia nonna diceva sempre che l'importante è avere un uomo con cui si ami parlare, con cui saper sempre cosa fare per passare il tempo, con cui hai interessi comuni o che, comunque, ti trovi talmente bene da poter trascorrere insieme a lui anche mille ore senza aver bisogno di nient'altro".

TramaFederica e Valentina erano due amiche di penna da tutta la vita, si erano conosciute durante le vacanze estive degli anni novanta, quando il cellulare era per pochi e Facebook non esisteva. Per rimanere in contatto durante l'inverno, ricorrevano alle buste colorate, ai francobolli e al postino, utilizzando le loro lettere come diari segreti, dove raccogliere pensieri e speranze, dove raccontare episodi di vita e confessare esperienze e paure. Le ragazze crescono, le loro lettere si diradano e le due finiscono col perdersi, fino a quando Federica, ormai ventiseienne, decide improvvisamente di ricominciare a scrivere.Il romanzo epistolare inizia con una storia d'amore finita e continua con una protagonista che reagisce e poi rinasce. Si susseguono lettere che raccontano di una vita frenetica, di amicizie e di amori con alcune pagine più riflessive e altre in cui domina invece la dimensione narrativa, con un susseguirsi di emozioni, di lacrime e risate.Incredibilmente coinvolgente e stimolante una volta iniziato non si riuscirà a lasciarlo fino alla fine.

La mia opinione.
Le mie coetanee avranno sicuramente passato il periodo delle amicizie di “penna”, magari dopo due settimane nei college in cui si stringevano amicizie pensando che sarebbero durate tutta la vita.
E così, per rimanere in contatto in assenza di Facebook e whatsapp, si usava scambiarsi gli indirizzi e spedirsi lunghe lettere, dove ci si raccontavano gli ultimi sviluppi, in un periodo in cui le cotte e le nuove amicizie si alternavano una dietro l’altra.
Così è successo a Federica e Valentina, amiche da sempre. Come capita spesso, quando si cresce si perde la voglia di scrivere lettere, anche perché con i cellulari è molto più semplice mandare una mail, dimenticando quanto sia bello affidarsi a carta e penna.
Così, dopo tanti anni, Federica sente improvvisamente il bisogno di scrivere a Vale. Sta passando un periodo difficile, la storia di lunga data con il suo fidanzato con cui convive sta ormai giungendo al termine e Federica non trova conforto nelle amiche che le stanno più vicine, ma preferisce rivelare i suoi pensieri all’amica lontana.
Inizia così una fitta corrispondenza, che permette ai lettori di conoscere tutta la “nuova” vita di Fede. Infatti, una volta presa la decisione di chiudere la relazione con Mattia, Federica inizia a pensare a se stessa, a fare tutto quello che in tanti anni di fidanzamento si era preclusa.
Ogni piccolo pensiero e ogni episodio vissuto viene raccontato a Valentina nelle lettere, tanto che vi verrà spontaneo pensare a cosa scrivereste voi e cosa consigliereste a Federica. Anche perché nel libro non sono riportate le risposte di Vale e questo trasforma le lettere in un vero e proprio diario. Ma Federica continuerà a scrivere, a raccontare la sua vita e, soprattutto, la sua crescita.
Ho amato tantissimo poter assistere all’evoluzione di una ragazza di 26 anni che piano piano, attraverso errori, sofferenze e delusioni, cresce e diventa finalmente felice. Ci saranno episodi per i quali vi emozionerete, altri che vi faranno ridere e altri ancora riflettere.
Perché, alla fine, è bello crescere, ma c’è sempre un piccolo pensiero al passato, a quanto le cose erano più facili da piccoli. La storia di Fede però, ci dimostra come sempre che, nonostante più si cresca ci si trovi davanti ad ostacoli sempre più grandi, c’è sempre la possibilità di essere felici.
Con uno stile divertente, fresco e scorrevole, questo romanzo epistolare di esordio di Francesca Francisconi vi farà davvero emozionare, rendendovi ad ogni pagina sempre più coinvolti in questa bellissima storia.

Se volete seguire l'autrice e leggere i suoi racconti, potete trovarla sul suo blog Rimmel ribelle :)

Nessun commento:

Posta un commento