martedì 7 giugno 2016

[Recensione] Savage Lane di Jason Starr per Parallelo 45 Edizioni



"Nei suoi anni da sbirro, Larry aveva imparato due cose: non puoi mai sapere chi ti sta mentendo, e chiunque è capace di qualunque cosa."
Trama
Mark e Deb vivono in un quartiere abbiente di New York; sposati da 17 anni, hanno un matrimonio stanco, due figli e qualche problemino con l’alcol. La loro vicina di casa, Karen, è una madre single e, dopo il divorzio dal padre dei suoi figli, si affida ai siti di incontri online per trovare un nuovo amore. Owen è un diciottenne senza sogni né progetti, tranne quello di liberarsi dal giogo vessatorio del patrigno. Tra pomeriggi al golf club, partite di tennis e lussuosi party in ville con piscina, l’esistenza solo superficialmente dorata dei protagonisti viene sconvolta da un oscuro delitto. In Savage Lane, Jason Starr solleva il sipario che protegge Westchester, NY, una delle contee più ricche e agiate del Paese, mostrando come dietro un’apparenza scintillante si nascondano in realtà torbidi segreti che potrebbero distruggere per sempre le esistenze dei protagonisti. Con la sua scrittura tesa e nervosa, Savage Lane vi farà guardare ai vostri vicini di casa in modo completamente diverso, tenendovi compagnia a lungo, anche dopo che avrete girato l’ultima pagina.

La mia opinione
Savage lane è un thriller domestico/psicologico davvero affascinante. In un tranquillo quartiere residenziale vicino a New York, Mark e Deb sono alle prese con una crisi matrimoniale. Un matrimonio che sta andando a rotoli perché entrambi hanno un segreto.
La loro storia si intreccerà con quella di Karen, affascinante donna divorziata e migliore amica di Mark, che cerca un nuovo amore attraverso i siti di incontri.
E poi, figura centrale del romanzo, Owen, un ragazzino diciottenne che sa come manipolare le persone, sa sempre quali frasi utilizzare perché gli altri, ma soprattutto le donne, restino affascinate da lui, nonostante non sia niente di speciale.
La caratteristica migliore del romanzo è che Jason Starr riesce a giocare con equivoci e segreti dei vari personaggi, creando una realtà parallela che esiste solo nella mente dei protagonisti.
Questa serie di equivoci porterà ad una tragica scomparsa nella tranquilla zona di Westchester, in seguito alla quale la realtà diventerà evidente e i protagonisti riusciranno, almeno in parte, a svelarsi.
Savage Lane è un thriller che tiene con il fiato sospeso, non riuscirete a staccarvi dalle pagine finché non sarete arrivati alla fine. Lo stile dello scrittore poi è perfetto per questo tipo di romanzo, sembra di leggere un libro, ma contemporaneamente immagini un possibile film. Questo grazie ad una buona strutturazione dei personaggi e dei dialoghi, che rendono la lettura sempre coinvolgente.
Dopo aver letto questo romanzo inizierete a dubitare di tutti, familiari, amici, vicini. Perché dietro ad un apparente tranquillità si può nascondere davvero di tutto e chiunque può farci credere in una realtà apparentemente perfetta.

Voto: 4/5

Nessun commento:

Posta un commento