mercoledì 1 giugno 2016

[Recensione] Segreti e speranze di Carolyn Brown (Leggereditore)



"Cercai di ignorare le parole, ma mi arrivavano dritto al cuore, quando Jackson cantava che senza qualcuno nella nostra vita niente ha senso. Lo credevo anch’io?"

Trama
I segreti che le donne si rivelano nei momenti di privacy, ad esempio in una toilette per sole signore, dovrebbero restare custoditi in quelle mura. Ma a volte accade che quei segreti giungano alle orecchie sbagliate e cambino per sempre la vita di chi ne viene a conoscenza. L’esistenza di Trudy Williams è piuttosto movimentata: sua figlia è una ragazza eccentrica e ribelle, suo marito non fa altro che tradirla e sua madre è ricoverata in una casa di cura per malati di Alzheimer. L’ultima cosa di cui ha bisogno è ereditare dalla prozia Gert una vecchia casa pericolante piena solo di vecchi ricordi e cianfrusaglie. Ora tocca a lei ristrutturarla, ma non sarà sola nell’impresa. Billy Lee Tucker, il vicino di casa della zia Gert, un tipo strano innamorato di Trudy dai tempi della scuola, non avrebbe mai sognato di avere l’opportunità di starle accanto tanto a lungo. Così, insieme alla nuova casa, Trudy e Billy costruiscono qualcosa di romantico e sorprendente, vivendo emozioni che temevano di aver perduto. Ma forse Trudy è troppo spaventata da ciò che quel giorno aveva sentito in quella toilette per signore per poter immaginare un futuro insieme a Billy...

La mia opinione
“Segreti e speranze” è decisamente uno dei libri che ho amato di più in questi ultimi mesi. È un romanzo che vi commuoverà e che quando l’avrete finito sarete tristi di dover lasciare i protagonisti di questa bellissima storia.
Questa è la storia di una rinascita, quella di Trudy, che nasce proprio da un segreto mal custodito, da qui il titolo, e che la porterà finalmente a svegliarsi e a sperare in un nuovo futuro, dove lei sarà finalmente la protagonista della sua vita.
Tutto nasce in una toilette per signore, durante il funerale della prozia Gert, dove le due cugine (che mi hanno ricordato un po’ le due sorellastre di Cenerentola, per farvi capire il genere), si ritrovano a spettegolare su Trudy e sul suo matrimonio. Così Trudy viene a conoscenza di un segreto, che sembrano conoscere tutti tranne lei: il marito Drew la tradisce da sempre.
Trudy è una persona molto buona, che si è sempre sacrificata per il bene del marito e della famiglia. Con questa nuova scoperta, la vita le pone davanti due possibilità: continuare a fingere e chiudere gli occhi di fronte ai continui tradimenti del marito oppure rinascere.
Trudy apparentemente è molto fragile, è insicura, non riesce a credere in se stessa e non vede quanto di bello ha dentro di sé e quanto può dare agli altri. Finalmente però l’occasione si presenta chiara davanti a lei, come un segno del destino: la prozia le ha lasciato la sua casa in eredità e Trudy, prendendo finalmente le redini della sua vita, riuscirà a lasciare il marito e provare ad iniziare una nuova vita, buttandosi a capofitto nella ristrutturazione della casa.
Ma la casa non è l’unico dono che le ha lasciato la zia Gert: leggendo il romanzo, scoprirete che, nonostante le apparenze di vecchia scorbutica, la zia aveva molto più in comune con Trudy di quanto lei stessa credesse.
Ma soprattutto, le regala un nuovo amico, Billy Lee Tucker, che Trudy conosce dall’infanzia ma non ha mai considerato. Tra i due nascerà una profonda amicizia che va al di là di un semplice rapporto di vicinato e una complicità che non hanno mai provato prima e Trudy scoprirà che non è mai troppo tardi per essere felici e che, spesso, anche dalle cose tristi possono nascere nuovi inizi anche migliori di ciò che ci siamo lasciati alle spalle.  

Voto finale 5/5

1 commento:

  1. Ciao! :) Ti ho nominata per il book tag qui: http://laragazzacolkindle.blogspot.it/2016/06/il-tag-del-book.html
    <3

    RispondiElimina