mercoledì 13 aprile 2016

[Recensione] Quindici Minuti di Jill Cooper


Trama
Quindici minuti. È tutto ciò che la Rewind concede a una persona quando viaggia nel passato, ma per Lara Crane è abbastanza per trovare sua madre e impedirne l’assassinio nel corso di una rapina avvenuta dieci anni prima. Ma la storia che le è stata raccontata per tutta la vita è una menzogna. Quando Lara viene colpita dal proiettile che avrebbe dovuto uccidere sua madre, il suo futuro cambia per sempre: nuova casa, nuovi amici e nuovo ragazzo. E ora suo padre è in prigione. In una linea temporale che non riesce a comprendere, Lara sta per commettere un errore fatale e dovrà confrontarsi con un avversario che conosce molto bene… perché fa parte della sua famiglia.

La mia opinione
Quante volte avete sognato di tornare indietro nel tempo e cambiare qualcosa del vostro passato che non era andata come sperato? Nel mondo di Lara Crane questo è possibile. In un futuro immaginario, una società, la Rewind mette a disposizione dei “pacchetti” per rivivere determinati momenti del passato. Ci sono solo due regole: 15 minuti di tempo e non interferire mai con i ricordi.
Lara, una ragazza coraggiosa e determinata, contrariamente alle suppliche del fidanzato, Rick, decide di infrangere la seconda regola per realizzare il suo desiderio più grande: riportare in vita la mamma, morta quando lei era solo una bambina, e vivere una vita perfetta con entrambi i genitori. Ma c’è sempre un prezzo da pagare quando cambi il passato e quello che il destino ha deciso per te e Lara si ritroverà in una realtà completamente diversa, fatta di intrighi, corruzione, un mondo in cui è difficile distinguere i buoni dai cattivi.
E così, se da un lato Lara ritrova finalmente la sua adorata mamma, al contempo si ritrova a dover salvare un’altra persona per lei fondamentale: il papà, John, incastrato per aver assoldato il mandante del tentato omicidio della moglie.
Riuscirà Lara a far uscire il padre di prigione e a riportare le cose alla normalità, e così salvare tutti? Beh, nel primo volume di Rewind, Quindici, minuti inizieremo a sapere qualcosa, ma non finisce qua… Perché lo stesso finale lascia il lettore con il fiato sospeso.
Ho adorato la protagonista, Lara, una ragazza coraggiosa, incurante di ogni pericolo e pronta a sacrificarsi per le persone che ama. Per chi ama il genere fantasy è davvero un romanzo con cui trascorrere qualche ora piacevolissima con il fiato sospeso, perché le pagine scorreranno una dietro l’altra senza che ve ne accorgiate! E alla fine desidererete anche voi andare alla “Rewind” per tornare indietro nel passato… O forse no, ma non vi svelo altro!

Nessun commento:

Posta un commento